Ultimo aggiornamento sabato, 26 maggio 2018 - 15:34

“Tutto su Ancelotti-ADL: scintilla nata un anno fa a cena, è prima scelta se Sarri vorrà l’addio”

News
14 maggio 2018 17:18 Di salvatore brancaccio
2'

Carlo Alvino, giornalista, è intervenuto nel corso di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli: “Il Napoli deve portare rispetto a Sarri per quanto fatto in questi tre anni, gli è dovuto, ha fatto cose difficilmente ripetibili, è stato tutto bellissimo. Se il tecnico ha deciso, per una scelta sua personale, di andar via, se manifesterà questa sua voglia, non si può tenere in una gabbia dorata. Non è una questione economica, il presidente sa essere generoso quando opportuno, potrebbe coprire il tecnico d’oro, ricordate quanto stava accadendo con Politano. Ma se il tecnico manifesta il desiderio di interrompere, bisogna prenderne atto. Anche appellarsi al contratto sarebbe sbagliato, in questo caso.

Visto che le sirene di questi giorni sono orientate tutte in questa direzione, il club azzurro si è guardato un po’ intorno. Il primo agosto dell’anno scorso De Laurentiis e Ancelotti cenarono a Monaco di Baviera nell’ambito dell’Audi Cup. Si sono conosciuti meglio, e quella scintilla scoccata in quel momento è rimasta accesa durante tutto l’anno, è nata un’amicizia. La prima idea del patron per il dopo Sarri era, quindi ‘Carletto’, come lui stesso l’ha definito. Per l’ex Real Madrid il ritorno in Italia può essere una scommessa intrigante, e da lì è nato questo discorso, che ora è piuttosto avanzato. Il Napoli è un grande club e sa che con Ancelotti il suo marchio crescerebbe ulteriormente”.  

Tuttonapoli

Loading...
LEGGI COMMENTI