Ultimo aggiornamento venerdì, 05 Marzo 2021 - 17:50

Favini: “Grassi mi ha sorpreso, a Napoli ha avuto paura. Gabbiadini? Deve crescere…”

Interviste
1 Ottobre 2016 12:49 Di redazione
2'

Mino Favini, storico talent scout dell’Atalanta, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Zero nel corso di “Fuori Gara”: “L’Atalanta è partita col piede sbagliato, s’è ripresa nell’ultimo turno ed ora sarà arrabbiata e farà il massimo per vincere, anche se il Napoli è difficile da affrontare. Grassi? Mi ha sorpreso il suo ritorno a Bergamo senza aver mai esordito in azzurro. Il Napoli, però, ha tantissimi giocatori ed una rosa già valida, la concorrenza è tanta e lui non è riuscito a trovare spazio, s’è demoralizzato ed ha avuto paura di non giocare mai. Grassi è un giocatore concreto, non è dotato di grande tecnica ma ha fisico, sostanza, rendimento”.

L’analisi si sposta poi su Gabbiadini: “Deve ancora crescere tanto. È un ragazzo riservato, timido, non è sfacciato come dovrebbe essere in genere una punta. Sono convinto che migliorerà presto. Sono convinto che il vivaio italiano sia ancora su un buon livello e possa dare buoni risultati. Oggi si sono orientati tutti quanti sugli stranieri, su ragazzi provenienti da altre scuole, ma secondo me non siamo così messi male. Se giustamente utilizzati ed apprezzati, i giovani italiani possono esplodere. Con un pizzico di attenzione in più si potrebbero trarre buoni risultati coi ragazzi campani e napoletani. Son sicuro che ci saranno buone possibilità per ottenere questo, basterebbe dare più fiducia e pazienza a chi cresce nel settore giovanile”.

LEGGI COMMENTI