Ultimo aggiornamento venerdì, 05 Marzo 2021 - 14:54

Insigne: “Con il Torino per riscattarci. Il ritiro non è punitivo, ieri ho sofferto a casa. Inter? Ho sbagliato”

News
21 Dicembre 2020 17:24 Di salvatore brancaccio
3'

Nella giornata di oggi la SSC Napoli ha ufficialmente presentato il nuovo Calendario Immagine 2021. In apertura ha parlato Alessandro Formisano, presenti anche i calciatori azzurri Lorenzo Insigne e Andrea Petagna. Il capitano partenopeo ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Spero che il 2021 sia l’anno buono per me, per il Napoli e per la nazionale. Ora per la nazionale c’è tempo però, bisogna pensare al Napoli. Alla prossima partita e ai prossimi impegni. Spero che non solo per me ma per tutti i miei compagni sia l’anno giusto. Stiamo lavorando duramente ogni giorno per raggiungere ogni obiettivo e dare soddisfazioni ai tifosi. L’espulsione contro l’Inter? Ci sono rimasto malissimo per l’episodio a Milano. Soprattutto perché ho lasciato la mia squadra in 10. Un capitano non deve fare questo. Dispiace. Il mister anche ieri aveva gli uomini contati in attacco. Questo dispiace. Ora bisogna guardare avanti e guardare alla partita di mercoledì che è molto importante. Bisogna fare i 3 punti. Con l’Inter la sconfitta non ci stava. Dobbiamo cercare di fare il risultato a tutti i costi”. 

Insigne prosegue: “Qualche curiosità sul calendario? Non abbiamo fatto il video del backstage del calendario, ma come gli altri anni anche se abbiamo fatto pochi scatti, le risate non sono mancate. Lo facciamo volentieri questo calendario. Sempre con il sorriso. Con le nostre foto possiamo portare un sorriso nelle case di tutti i napoletani. Le tante assenze? Le assenze si fanno sentire, ma non devono essere un alibi, come ha sempre detto il mister e penso anche io abbiamo una rosa competitiva. Il risultato di ieri non è perché mancavo io o un altro, se la squadra fosse stata bene fisicamente o mentalmente si poteva vincere anche con le assenze. Ora abbiamo una gara importante, il Torino è in difficoltà e verrà qui agguerrito ma ci dovremo far trovare pronti, siamo il Napoli. Qual è stato il problema contro la Lazio? C’era sicuramente un po’ di stanchezza, con l’Inter si è speso tanto, quando affronti queste squadre forti ogni 3 giorni le energie fisiche e mentali mancano. Credo sia stato più quello che l’aspetto tecnico e tattico, io ero qui e l’abbiamo preparata come le altre con attenzione, è stato un calo fisico mentale, non è facile fare 2 trasferte così con due squadre forti. Dispiace, da casa non credo che la Lazio abbiamo fatto molto di più, loro hanno concretizzato 2 occasioni. La scelta del ritiro? Questo non è un ritiro punitivo, è un ritiro per stare concentrati, affrontare la partita di mercoledì al meglio. Io ero a casa per la squalifica, sono stato più male di loro, ho sofferto di più, parlando con i compagni è stata una cosa decisa da tutti insieme, poi ci sarà tempo per stare con la famiglia. Un giorno in più di ritiro, avremmo dovuto andarci domani, ci aiuterà”.

fonte: https://www.areanapoli.it/interviste/insigne-con-il-torino-per-riscattarci-il-ritiro-non-e-punitivo-ieri-ho-sofferto-a-casa-inter-ho-sbagliato_400694.html

LEGGI COMMENTI