La Samp vuole la prova tv contro Reina: sarà Strootman bis?

Pubblicato il , in Campionato

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, ripropone l’episodio che ha scatenato tante polemiche, il contatto Reina-Silvestre che a suo modo di vedere ha deciso la partita. Così non va. «Molto spesso in Italia malizia e furbizia hanno un’accezione positiva, mentre in altri contesti sportivi è negativa, come secondo me andrebbero considerate». Il tempo non cancella la grande amarezza dell’avvocato Antonio Romei, consigliere personale del presidente sampdoriano Massimo Ferraro per la simulazione del portiere del Napoli, Pepe Reina (che ha ingannato l’arbitro Di Bello), costata sabato sera al San Paolo il secondo giallo e l’espulsione al difensore blucerchiato Matias Silvestre. Il club di Corte Lambruschini preannuncia ricorso contro l’attesa squalifica dell’argentino.

«Una premessa: gli errori dei direttori di gara fanno parte del gioco — spiega Romei — e dunque non vogliamo calcare la mano sull’arbitro. E’ una categoria che fa un lavoro difficilissimo, l’abbiamo sempre detto. Ci dà però fastidio la simulazione di Reina. Vogliamo la prova tv e perciò faremo ricorso contro la squalifica di Silvestre. Sul portiere del Napoli gli organi di giustizia sportiva valuteranno se e come agire. La sua condotta non ci riguarda».  Romei fa riferimento a quanto avvenuto il mese scorso con il giallorosso Strootman nel derby romano, ma ciò che più gli interessa ora è dimostrare che «Silvestre è stato vittima di un errore in un episodio che tutti hanno visto. Leggeremo il referto arbitrale, Matias non ha interferito in alcun modo nel rinvio di Reina».

Lascia un commento

LEGGI COMMENTI