Ultimo aggiornamento venerdì, 22 marzo 2019 - 15:53

Il Roma – Icardi-Napoli, Wanda Nara ha fatto intendere che c’è la disponibilità al trasferimento. ADL potrebbe alzare il tetto ingaggi

News
27 febbraio 2019 15:19 Di salvatore brancaccio
4'

Aria nuova a Castel Volturno. Mentre a Napoli la tramontana spazzava via strade e tetti, a Parma un ciclone azzurro si è portato via i tre punti a suon di gol. Quattro, nel segno di un Milik versatile, egoista e scatenato. Segnali da attaccante vero, quello che serve ad Ancelotti per provare a vincere, adesso ma anche in futuro. Ma potrebbe non bastare, perché la voglia di un grande bomber avrebbe “preso” anche De Laurentiis e l’allenatore. Un discorso più concreto di quanto non possa sembrare, un destino che si intreccia con quello di Dries Mertens.

IL BELGA VALUTA, riflette sul suo futuro: il suo contratto è in scadenza nel 2020, gli approcci per il rinnovo non sono mai andati bene, anche perché – forse – né lui né il Napoli hanno spinto per la firma. Sullo sfondo c’è ancora una volta la Cina, che già ha tentato Mertens poco meno di un anno fa. Poteva fare come Hamsik, magari proprio al Dalian, ma alla fine ha scelto di restare. Lo annunciò proprio Mertens lo scorso giugno, a pochi giorni dall’inizio del Mondiale. Eppure quella tentazione c’è: chiudere la carriera (a maggio compirà 32 anni) con uno stipendio super milionario che possa sistemarlo per la vita. Forse l’offerta giusta non è mai arrivata, forse l’attaccante belga la sta ancora aspettando. Intanto, il suo contratto col Napoli si può risolvere con una clausola da 28 milioni di euro. Ma dalla prossima stagione Dries sarà un calciatore in scadenza. E a quel punto la clausola può valere fino a un certo punto. Mertens potrebbe ritrovarsi in una situazione di stallo: in procinto di salutare il Napoli per fine contratto, e allo stesso tempo un po’ “vecchio” per essere ancora davvero appetibile sul mercato. E l’essere in scadenza potrebbe sfavorirlo anche nel Napoli. Rischierebbe di trovare meno spazio, anche perché Ancelotti dovrebbe procedere con un ricambio generazionale. Situazione di stallo, ma una soluzione dovrà arrivare rapidamente. Anche se l’estate non è un periodo particolarmente favorevole per il mercato cinese, dovrebbe essere Mertens a portare al Napoli l’offerta. De Laurentiis aspetta, senza alcuna volontà di ostacolare la cessione, anzi. Per il club azzurro ci sarebbe il rischio di perdere il giocatore a parametro zero, cosa che non è in linea con le politiche societarie. E se Mertens davvero dovesse partire si libererebbe un posto importante in attacco. Sono anni che il Napoli non prende nuovi attaccanti titolari: l’ultimo è stato Arkadiusz Milik nel 2016, che arrivò a rimpiazzare Gonzalo Higuaìn. Da allora Mertens si è fatto carico del peso dell’attacco azzurro, lasciando più spazio al polacco in questa stagione. Se il belga dovesse salutare si aprirebbe lo spazio per un’altra punta, che Ancelotti vorrebbe mettere in competizione con Milik. Un attaccante importante, un colpo che possa anche far felici i tifosi.

L’ALLENATORE e il presidente azzurro ne avrebbero anche parlato. Ma chi? Quale il nome per far sognare il popolo partenopeo nella prossima estate? È tornato in auge il nome di Mauro Icardi: non è un segreto che De Laurentiis lo ha corteggiato a lungo dopo la partenza di Higuaìn, due anni e mezzo fa. Lui rifiutò, preferendo rimanere all’Inter, ma ora le cose sono diverse: l’attaccante argentino sa che non tornerà capitano dell’Inter e allora è concreta l’ipotesi addio. La Juve lo ha cercato prima di Ronaldo e potrebbe tornare alla carica in caso di cessione di Dybala, il Napoli lo aveva trattato già. La moglie-procuratore avrebbe in qualche modo ammiccato, facendo intendere che la disponibilità ci sarebbe. L’argentino vorrebbe rimanere in Italia per i figli, ma c’è un ostacolo: oggi guadagna quasi 5 milioni di euro, e all’Inter ne chiese 10 per rinnovare. De Laurentiis dovrebbe fare un certo sforzo economico: difficile, ma non impossibile. O meglio bisognerebbe capire di quanti milioni si accontenterebbe Icardi per cambiare squadra. Sette, si mormora: il Napoli non è mai arrivato a stipendi così alti. De Laurentiis potrebbe ancora alzare il tetto ingaggi o convincere Wanda e il marito a una proposta un po’ più bassa. Una sto

fonte: https://www.calcionapoli24.it/calcio_mercato/il-roma-icardi-napoli-wanda-nara-ha-fatto-intendere-che-c-la-n392757.html?fbclid=IwAR1Af5Q2dos9QmzKZgZJ6ULFcBUzcJeatksZcVD_iFketltZGFnxlD-kprE

Loading...
LEGGI COMMENTI