Ultimo aggiornamento sabato, 26 maggio 2018 - 15:34

IL ROMA – Niente accordo con Mertens, ADL ci ha provato: può partire con la clausola

News
3 maggio 2018 13:45 Di salvatore brancaccio
3'

Il problema è rappresentato dalla clausola rescissoria di Mertens, che ammonta a 28 milioni di euro (sono 35 per la Cina) e che De Laurentiis ha provato a togliere.

Una fastidiosa astinenza dal gol che dura da più di due mesi. Ultimo gol di Dries Mertens nella gara contro la Roma del 3 marzo. Poi solo digiuno, con l’amarezza di un rigore sbagliato nella partita contro il Chievo. Un’astinenza da otto partite che non rovina una stagione comunque molto positiva. Il belga resta di gran lunga il capocannoniere della squadra, con 21 gol complessivi, di cui 17 in campionato e gli altri nelle coppe, compresa la Coppa Italia. Anche lo scorso autunno Dries si era fermato per sette partite, ma all’ottava si risvegliò. Stavolta non ci è riuscito: a secco anche a Firenze. Dovrà provare a sbloccarsi alla nona occasione, domenica contro il Torino. Difficilmente Sarri lo lascerà in panchina. Tre partite per provare a segnare e magari toccare quota 20 in classifica cannonieri. Non sarà semplice, anche perchè sulla sua testa pende la diffida, con squalifica in agguato. E intanto le incertezze restano anche per il suo futuro. Mertens si gode il suo ingaggio da 3,5 milioni l’anno, ma De Laurentiis ha provato a parlare del contratto del belga.

Il problema è rappresentato dalla clausola rescissoria di Mertens, che ammonta a 28 milioni di euro (sono 35 per la Cina) e che il presidente del Napoli ha provato a togliere, offrendo a Mertens un piccolo ritocco allo stipendio. Le trattative, però, non sono andate a buon fine. Il belga ha chiesto una nuova clausola, De Laurentiis invece voleva cancellarla, o al limite inserire una cifra “blu”, che il giocatore ha escluso in partenza. Una trattativa durata qualche settimana, e che a un certo punto sembrava dovesse sbloccarsi. Invece il “sì” del giocatore non è mai arrivato, e salvo clamorose sorprese si resterà così. Il folletto belga può partire per una cifra tutto sommato bassa, considerando che Mertens è oggi un attaccante centrale, e che in questo ruolo ha segnato 28 reti lo scorso anno e 17 ad oggi. Vero che compierà 31 anni proprio domenica. Un attaccante che si metterà in mostra anche ai prossimi Mondiali, e che fa gola soprattutto per il doppio ruolo nel quale può essere utilizzato. Una rete nel giorno del suo compleanno: non c’è miglior occasione per scrollarsi un po’ di polvere da dosso e tornare a far gridare al San Paolo il suo nome.

fonte: http://www.areanapoli.it/rassegna-stampa/il-roma—niente-accordo-con-mertens-adl-ci-ha-provato-puo-partire-con-la-clausola_275325.html

Loading...
LEGGI COMMENTI