Ultimo aggiornamento martedì, 16 ottobre 2018 - 02:09

Ventura: “Il problema nell’Italia non era la presenza o l’assenza di Insigne. Ora fa soprattutto gol, ma Ancelotti ha avuto più tempo di me! Spero che ADL faccia a Bari quello che ha fatto a Napoli”

News
8 ottobre 2018 13:24 Di salvatore brancaccio
2'

Gian Piero Ventura, ex commissario tecnico dell’Italia, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Pressing, trasmissione in onda su Canale 5:

“Quando ero in Nazionale i problemi erano altri, chi pensava che il problema fosse se giocava oppure no Insigne era fuori strada. Quella di Ancelotti è stata un’ottima intuizione, prima Insigne faceva soprattutto assist, oggi invece fa soprattutto gol. Ma dietro a questa intuizione ci sono quattro mesi di lavoro, non certo le 48 ore che si hanno in Nazionale: le chiacchiere quindi se le porta via il vento, conta aver la possibilità di poter lavorare. Dopo le ultime due gare della Nazionale nessuno parlava di Insigne o per lo meno non in questi termini: bisogna essere un attimo coerenti. In questo nuovo ruolo ha sorpreso tutti, questo significa che è stata un’intuizione e bisogna dire bravo all’allenatore. Il Napoli sta facendo bene ma l’anno scorso ha fatto 91 punti, non parliamo di un exploit. L’Allan di quest’anno è completamente diverso da quello degli scorsi anni: ora è un giocatore maturo, consapevole e determinante nel suo ruolo. Se fosse possibile sarebbe un grande colpo per la Nazionale. Quando arrivai a Napoli mancava tutto, non c’erano neanche i campi, eravamo costretti ad allenarci nelle aiuole. Bisogna fare i complimenti a De Laurentiis, perchè in pochi anni ha creato una mentalità ed è passato dalla Serie C alla Champions. Io poi sono barese di adozione e ora che ha preso il Bari spero possa fare lo stesso”.

fonte: http://www.calcionapoli24.it/le_interviste/ventura-il-problema-nell-italia-non-era-la-presenza-o-l-assenza-di-insigne-n376220.html

Loading...
LEGGI COMMENTI